Io fumo… ed è un problema.

Io fumo ed è un problema. Davvero, smettere non dipende dalla mia volontà. Ci ho provato, mi sono impegnato, ve lo giuro, però poi quando si tratta di accendere… beh… tutti i miei sforzi vanno in fumo. Letteralmente. Il fumo uccide e l’ho sentito dire. Ne ho preso atto ma non credo valga per me. Ho avuto però la conferma che nuocia gravemente a chi mi sta intorno. Appena inizio a fumare, e fumo come un turco ve lo garantisco, tutti si allontanano. Mi lasciano da solo finché non ho finito e poi, dopo una triste e rassegnata scrollata di capo, mi ignorano.

Vivo insieme alla mia famiglia da un sacco di tempo ormai, la casa è stata comprata vent’anni fa, più o meno e credevo che mi considerassero uno di loro. Invece ricevo occhiate furtivi e commenti acidi come “Quello della zia non fuma mica così. L’ha cambiato, è moderno, elegante, e in vetroresina!” Ah, anche a me piacerebbe il vetroresina… Anche io vorrei riuscire a intrattenere le persone e non allontanarle. Sapete no? Pure le coppiette che si prendono una cioccolata calda sotto la coperta, sul divano davanti a me, mentre guardano un film o tubano beatamente. Ah, come sono depresso. Almeno fossi in vetroresina. Si sono sicuro che fossi in vetroresina le cose andrebbero diversamente. I caminetti in muratura non sono più di moda e… Oh facciamola finita, mi sto solo piangendo addosso. Ci mancherebbe pure che facessi acqua oltre che fumo. Sono deciso, da domani, smetto di fumare e sarò un caminetto nuovo!